La storia del “Prosecco” su queste colline, inizia intorno al 1500 e da sempre le condizioni climatiche e la geologia dei suoli ne hanno determinato caratteristiche organolettiche eccezionali; una tradizione centenaria fatta di intuito, determinazione e sacrificio ad opera degli uomini che in esso hanno voluto credere. Da qui anche la necessità di creare oltre 130 anni fa la Scuola Enologica di Conegliano, che da sempre forma talenti nel settore enologico con l’impegno di sperimentare e curare al massimo la qualità di questo prodotto.

Nel 1969 il primo passo per riconoscere la qualità di questo suntuoso spumante  lo si ottiene con l’inserimento nella Doc (denominazione di origine controllata). Ma Prosecco è il nome di una varietà, che sostanzialmente può essere coltivata in tutto il mondo e solo dopo qualche decennio ci si rende conto di aver commesso un enorme sbaglio poiché sull’onda di un successo inarrestabile, iniziano ad essere commercializzati vini bianchi con le bollicine delle più svariate  origini  ma venduti di fatto per “Prosecchi”. I produttori dopo 40 anni di impegno nel promuovere questo storico vitigno delle colline tra Conegliano e Valdobbiadene si vedono così rubare la scena da prodotti di scarsa qualità e dubbia provenienza che oltre a rubare quote di mercato rischiano di far perdere di credibilità qualitativa. Nasce così da questo dramma la necessità nel 2009 di fare un passo ulteriore, un sacrificio pesante ma inevitabile, abbandonare la Denominazione di Origine Controllata “Prosecco” e passare alla nuova Denominazione di Origine Controllata e Garantita “Conegliano-Valdobbiadene”, denominazione per altro riservata solo ai grandi vini Italiani. Lo sforzo è grande poiché la denominazione “Prosecco” oggi, rimane in mano al grande territorio compreso tra il Veneto ed il Friuli, in continuo lento allargamento, mentre, la zona storica, caratterizzata da forti pendi e da una viticoltura esclusivamente fatta a mano, porta una nuova denominazione, Conegliano-Valdobbiadene, ancora poco conosciuta al pubblico ma vincente poiché è la denominazione di un territorio, il territorio che ha fatto conoscere il Prosecco al mondo.

This page uses cookies. For details click on "Read More", otherwise you can give your consent by continuing navigation on the site or by clicking Read More